Il miglior regalo per uan festa di laurea

Il miglior regalo per una festa di laurea

Finalmente il giorno della laurea per un amico o per un parente è arrivato. Finalmente smetterà di lamentarsi di esami e professori. Con questo traguardo è arrivato anche il momento di pensare al regalo di laurea.
Questa esperienza per un gruppo di amici, colleghi o parenti, può rivelarsi un’esperienza dura, poiché mettere d’accordo diversi pareri fino alla raccolta del denaro necessario ad acquistare il dono, può davvero rivelarsi impegnativo.
Fino alla formazione del gruzzolo di denaro, gli ideatori o gli autori materiali del regalo dovranno essere in grado di sapere o almeno capire cosa desidera il laureato, onde evitare che si stampi sul suo volto un’espressione delusa allo scarto del pacco regalo. Pertanto, seguire qualche consiglio per la scelta, può rivelarsi utile.
In primo luogo è bene stabilire un budget tra i partecipanti al regalo, capire i gusti del festeggiato, fare attenzione ai regali cosiddetti “fotocopia” e infine preparare un biglietto d’auguri.

Quale regalo scegliere per un laureato

    • Un viaggio. Viaggiare rende sempre tutti un po’ più felici, si sa. Per questa ragione regalare ad un neo laureato un viaggio, di qualche giorno o di una settimana, lo renderà sicuramente felice. Ci sono tante idee regalo in questo campo, così come le destinazioni. È importante scegliere la soluzione migliore, consultandosi con chi lo conosce bene e sa quale meta desideri visitare il laureato. Attenzione a non regalare delle smart box. Per quanto possano essere facili e veloci da trovare ed acquistare, questo potrebbe rivelarsi un regalo senza alcuna personalità.
      È bene anche regalare un viaggio che gli resti impresso per tutta la vita, cercando di incastrare i suoi impegni con le date selezionate.
    • Si potrebbe anche optare per un oggetto prezioso o importante. Che si tratti di una borsa da ufficio di una certa firma che sia “evergreen” o di una penna preziosa, non conta molto. Conta piuttosto puntare ad un regalo che sia classico e che resti al laureato per il maggior tempo possibile.
      Il messaggio che si vorrebbe dare al laureato con questa scelta è che entra ormai nel mondo del lavoro e quindi sta crescendo. Per questa ragione dovrà iniziare a circondarsi di oggetti duraturi nel tempo.
    • Regalare un gioiello per la laurea è pur sempre un regalo prezioso ma non può essere alla portata di tutti. Si può anche optare per qualcosa di meno costoso ma che resti un simbolo di questo momento importante. Per questa ragione, scegliere un gioiello che abbia prezzi variabili può comunque aiutare ad adempiere allo scopo di regalare qualcosa di simbolico e duraturo nel tempo, salvo imprevisti. Anche in questo caso mai puntare sui gioielli di moda ma sui classici. Regalare un gioiello prezioso per la laurea, è più che altro un gesto simbolico in ricordo di questo momento importante.
    • Se il laureato avrà una spiccata passione per l’arte, si potrebbe puntare ad un’opera di qualche artista esordiente, che oltre ad essere un gesto simbolico, può anche diventare un futuro complemento d’arredo per la casa.
    • Regalare qualcosa di utile se il laureato prevede un trasferimento fuori città o all’estero. In questo caso regalare qualcosa che gli possa servire, potrebbe essere una giusta soluzione per fare bella figura. Ad esempio, si potrebbe optare per un televisore di ultima generazione o un nuovo computer. Regalare qualcosa che occorra serve anche a far capire che il laureato viene ascoltato quando esprime un bisogno. Attenzione a non regalare inutili oggetti che possano sembrare utili ma magari per lui non lo sono, come uno spremi agrumi.

Alcuni consigli utili per evitare delusioni al laureato

Per evitare facce scontente del laureato ed altre situazioni imbarazzanti o doppioni, sarà necessario accordarsi con altri gruppi di invitati e parenti per capire che regalo scegliere. Soprattutto è bene evitare di regalare a tutti costi oggetti firmati. Questi potranno essere si preziosi in termini di costo, ma di scarsa manifattura, pertanto potranno deteriorarsi in poco tempo. Evitare di regalare oggetti di tendenza che potrebbero essere in breve tempo accantonati. Così come regalare degli oggetti assemblati senza alcun senso potrebbe essere sintomo di un regalo elaborato in ultimo, senza alcun criterio. Sarà bene infine, distinguere cosa è utile da ciò che è necessario, basandosi magari su una richiesta specifica che il laureato possa aver fatto.

Oscar 2017: un’edizione che è già storia

Anche quest’anno manca ormai pochissimo alla notte dell’anno più attesa da tutti gli appassionati di cinema: gli Oscar 2017 si stanno avvicinando e l’attesa si fa sempre più spasmodica per quella che sarà l’ottantanovesima edizione del premio cinematografico più antico del mondo.

La prima edizione di quelli che in realtà si chiamano Academy Awards avvenne infatti nel 1929, tre anni prima della prima edizione di quello che ad oggi è il Festival del Cinema più importante a livello mondiale, ovvero quello di Venezia.

Ora, con la comunicazione delle nomination, è già tempo di previsioni e di valutazioni sui record che questa nuova edizione ha già fatto segnare.

Un’edizione che è già nella storia del cinema

Gli Oscar 2017 non sono ancora stati assegnati, ma questa edizione è già entrata di diritto negli annali. Il motivo sta nel fatto delle sorprese che le nomination hanno portato in dote: e secondo molti la notte degli Oscar 2017 ne riserverà delle altre, con alcuni premi che potrebbero andare a chi al momento non risulta, quote degli scommettitori alla mano, tra i favoriti.

Tra i record che questi Oscar 2017 hanno già fatto segnare prima della serata in cui verranno svelati i vincitori, ve ne sono due in particolare da citare. Il primo sono le 14 nomination che La La Land si è portato a casa, riuscendo ad eguagliare il numero di statuette che nel lontano 1998 ottenne il kolossal di James Cameron con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, ovvero Titanic.

Che il film del prodigio Damien Chazelle avrebbe fatto incetta di nomination agli Oscar 2017 era cosa che tutti potevano prevedere, specie dopo l’en plein fatto ai Golden Globe. Pochi potevano però prevedere che questo musical riuscisse ad entrare nel club di film con più nominations nella storia degli Oscar, al fianco di Titanic ed Eva contro Eva.

Sicuramente il film non riuscirà a vincere tutte e 14 le statuette per cui è stato candidato, ma altrettanto certamente è non solo il grande favorito della serata degli Oscar 2017, ma è già nella storia della manifestazione, comunque vada.

Chi alla notte degli Oscar è di casa è Merly Streep: l’attrice in quella che sarà l’edizione degli Oscar numero ottantanove ha ottenuto la ventesima nomination: inutile dire che è l’attrice con più nomination nella storia del cinema. Per tre volte la nomination si è poi concretizzata in una vittoria, ottenuta con Kramer contro Kramer, dramma familiare con Dustin Hoffman.oscar2017-slide

La scelta di Sophie e Iron Lady, pellicola di pochi anni fa in cui ha portato sullo schermo un personaggio controverso come Margaret Thatcher.

Quest’anno l’attrice è in corsa per Florence, pellicola che ne ha confermato le grandissime doti artistiche, ma secondo molti sarà assai difficile riuscire a strappare la statuetta a Emma Stone, protagonista di La La Land. Ad ogni modo, comunque vada, Merly Streep è già nella storia dell’Academy e nella storia del cinema, a prescindere da come finirà la notte degli Oscar 2017.

Viola Davis e le sue tre nomination

Davanti alle venti nomination di un mostro sacro come Merly Streep qualcuno potrebbe domandarsi perchè citare Viola Davis e le sue tre nomination come qualcosa di storico.

Ebbene, il motivo è semplice: nonostante i grandi passi avanti fatti contro la discriminazione razziale, una attrice di colore che viene nominata per tre volte agli Oscar fa comunque notizia.

Viola Davis, che è ormai un volto noto anche della televisione, sarà presente agli Oscar 2017 nella categoria Miglior Attrice Protagonista, dove è stata nominata per la sua grande performance in Barriere.

Come detto, questa è per lei la terza nomination e se si pensa che la prima l’ha ottenuta nel 2009 si capisce come questa sia una delle attrici più dotate di Hollywood tra quelle emerse negli ultimi anni. Una curiosità: quest’anno si ritroverà a gareggiare contro Merly Streep, con cui ha recitato nel primo film che le è valsa una candidatura gli Oscar (Il Dubbio) e contro Emma Stone, con cui invece ha recitato in The Help, pellicola che le ha consentito di ottenere la sua seconda candidatura.

La prima volta di Isabelle Huppert

Questi Oscar 2017 passeranno alla storia anche per la prima nomination ottenuta da Isabelle Huppert. L’attrice francese è la grande sorpresa di questa edizione degli Oscar con la performance che ha offerto in Elle.

Pochi si aspettavano di vederla in corsa agli Oscar 2017, ma le ottime critiche ricevute dal film e dalla sua interpretazione le hanno spianato la strada verso una grande soddisfazione come il poter concorrere per la vittoria della statuetta come Miglior Attrice Protagonista.

Secondo alcuni, essendo una outsider, risulta essere l’avversario più pericoloso per le grandi favorite di questa edizione, che sembrano essere Emma Stone e Natalie Portman.

La prima volta dell’Australia nella corsa al Miglior Film Straniero

L’Australia ha dato i natali a grandi attori e registi che sono stati protagonisti alla notte degli Oscar: un nome su tutti? Quello di Nicole Kidman.

Tuttavia può sembrare strano, ma l’Australia non è mai riuscita a far entrare un proprio film nella cinquina di candidati all’Oscar per il Miglior film straniero.

Questi Oscar 2017 potrebbero però essere quelli con cui questo tabù potrebbe venire meno: questo potrebbe avvenire grazie a Tanna, che è riuscito ad entrare nella lista dei film che si daranno battaglia per una statuetta che è da sempre tra le più ambite nella notte degli Oscar.

Fonte: Oscar 2017 Sky Cinema

Trascorrere il Capodanno a Roma

Feste Capodanno Roma

Non avete ancora scelto cosa fare a Capodanno? Volete trascorrere la notte di San Silvestro in una città italiana? Roma, la Città Eterna, forse è proprio quello che state cercando per festeggiare al meglio l’inizio del nuovo anno.

L’ideale sarebbe affittare una casa o un appartamento nella città romana, così da sentirvi più liberi di visitare ogni luogo di questa fantastica città, di invitare amici per il cenone di Capodanno a Roma o partecipare a eventi senza vincoli di orario.

Tra le piazze ed i quartieri più celebri della zona, immancabili sono gli spettacoli, i concerti e tanto altro intrattenimento.

Per aspettare la mezzanotte sono consigliate Piazza del Popolo, Piazza Venezia, Piazza San Giovanni e l’autentica e popolare Piazza Santa Maria in Trastevere.

I concerti per il Capodanno sono davvero tanti e l’Auditorium si pone in primo piano, ospitando i cantanti più famosi e amati dal popolo italiano.

Appuntamenti Capodanno Roma

Scegliendo Roma come meta per il vostro Capodanno avrete a disposizione innumerevoli itinerari di visita: da Città del Vaticano alle vie delle grandi firme della moda come Via Condotti, via del Babuino e la fantastica Piazza di Spagna, alla zona storica di Roma, con il Colosseo, il Pantheon e i Fori.

Capodanno Roma si riempie di italiani e stranieri pronti a festeggiare e essere travolti dalle emozioni che offre la Capitale, il romanticismo del Ponte Milvio e la cultura popolare dei quartieri romani.

Non bisogna dimenticare che Roma non è solo storia e cultura, ma anche divertimento con le numerose discoteche più famose: Art Cafè, Alien e l’amato Piper Club.

Per chi non vuole rinunciare al tradizionale cenone di Capodanno a Roma, i ristoranti della zona offrono menù perfetti per assaporare i piatti tipici e non solo, concludendo la cena con spumante e il cotechino con le lenticchie che accompagna il conto alla rovescia.

Sale per Congressi in Italia

In quanti sono andati alla ricerca di una SALA Meeting in un HOTEL, ma sono rimasti molto delusi, poiché la loro ricerca è stata tutt’altro che efficace, in quanto la sala meeting nell’hotel non è stata trovata?

Per poter aiutare chiunque voglia affittare una sala in un hotel, nasce un sito web, il quale mette a disposizione tutte le SALE CONFERENZE nell’hotel di tutta l’ITALIA: il nome del sito è Meeting-hub.net.

Solo sale hotel.

Quello che si trova sul sito web riguarda semplicemente le sale presenti nell’hotel: non ci sono infatti altre tipologie di sale differenti da queste, non ci sono elementi di disturbo e non ci sono nemmeno delle perdite di tempo inutili, che di fatto fanno perdere il fulcro della ricerca.

Solo sale hotel dunque, ma attenzione: le sale che sono presenti nel sito e che si trovano negli hotel sono di diverso tipo, e questo dunque permette a chiunque di poter trovare la sala che potrebbe essere adatta per la propria conferenza o per il meeting che si vuole creare, senza che la stessa sala sia inadatta.

Da città a città.

Il sito web ovviamente non nasce per soddisfare le ricerche di una sola città, ma bensì permette di trovare le sale negli hotel di tutta Italia: le grandi città sono presenti, così come anche le piccole città possono essere ricercate e possono essere scelte come sede per pote effettuare dei meeting di vario tipo.

Questa scelta dunque rende il sito veramente utile per tutti coloro che non hanno problemi a spostarsi per poter organizzare un meeting in maniera perfetta e nella città che si vuole.

Le tante caratteristiche delle sale per eventi, congressi e meeting

Per trovare una sala che risulti essere perfetta, è importante che questa venga analizzata sotto ogni punto di vista: tutto questo è possibile grazie ai dettagli o criteri di ricerca che dir si voglia, grazie ai quali sarà possibile ridurre il numero di sale disponibili e soprattutto sarà molto semplice trovare la sala che rispecchia le proprie esigenze.

Ad esempio, se si necessita di una sala grande ma con pochi posti, basta semplicemente impostare tali dettagli e nella successiva schermata sarà possibile trovare solo quelle sale che rispecchiano tali dettagli.

Viste le foto: prenoto o no?

Un quesito che spesso viene nella mente di chi vuole organizzare meeting consiste nel sapere che tipo di aspetto possiede la sala nell’hotel: per risolvere questo quesito, il sito permette a chi effettua la ricerca di poter vedere subito, ed in maniera approfondita la sala di un particolare hotel.

Questo è possibile grazie alle tantissime foto che sono presenti nel sito e che riguardano i vari hotel e le sale: ogni sala infatti sarà ricca di foto, e questo permette di sciogliere ogni dubbio che si potrebbe presentare.

Prenotare oppure no? Per risolvere questo quesito invece è possibile richiedere il preventivo di quella determinata sala, e dopo aver inviato la richiesta, dopo pochi giorni sarà possibile conoscere il costo della sala, e successivamente, una volta che si prende la decisione di prenotare, quest’operazione potrà essere effettuata sempre attraverso il sito Meeting-hub.net.