Impianti Denti: costi, durata, efficacia

Impianti Dentali caratteristiche

 

A quanti di voi è capitato di doversi sottoporre ad un intervento di implantologia dentale per applicare i famosi impianti denti, ma non sente del tutto convinto?

Cerchiamo insieme di rendere più chiara la materia a chiunque ne sia interessato.

 

Cosa sono gli impianti denti

 

L’impianto dentale è un dispositivo medico di tipo chirurgico, utilizzato per riabilitare funzionalmente o esteticamente, la perdita o la mancanza congenita di uno o più denti.

Grazie a questi impianti dentali, oggi è possibile realizzare delle protesi fisse ed estetiche, anche in quei casi dove necessitano gli impianti mobili.

La necessità di un intervento chirurgico, può essere assimilata da molti come negativa, come il tempo di attesa di guarigione degli impianti, che varia in base alla qualità dell’osso, alla larghezza della cavità d’impianto della protesi, e che ha una durata che varia dalle 6 alle 12 settimane, in condizioni favorevoli si può evitare ciò, e passare agli impianti dentali a carico immediato.

Inoltre vi è lo scoglio dei costi, che generalmente è di molto superiore a quello degli impianti tradizionali.

 

Chi può applicare gli Impianti Dentali

 

Chiunque può sottoporsi all’impianto di tali protesi dentarie, ad eccezione di alcune persona colpite da particolari e rare malattie, mentre l’età non è motivo di esclusione da questa pratica.

Esistono diverse tecniche d’implantologia dentale,e questo appunto perché è una pratica chirurgica che deve adeguarsi di caso in caso.

L’intervento in anestesia locale, è del tutto indolore, in linea di principio, per impianti semplici non occorre l’anestesia generale.

Questa però, può essere indicata in casi di interventi di notevole complessità, che prevedono ricostruzioni ossee mascellari e mandibolari.

Ci sono comunque, molti pazienti che preferiscono andare sul sicuro, e sottoporsi ad anestesia generale, prima di procedere con l’intervento.

 

impianti Dentali sicuri

 

Durata degli Impianti denti

 

E ben noto anche che i fumatori, hanno molte più possibilità, rispetto ai non fumatori, di perdere gli impianti dentali nel tempo. Questo perché il fumo impedisce alle difese immunitarie di creare gli anticorpi per proteggerci dai batteri nocivi ai denti.

In particolare, negli interventi estesi accompagnati da innesti ossei, il rischio di complicazione nei confronti di un paziente fumatore è nettamente superiore.

Se invece avete paura che gli impianti dentali possano avere una sorta di rigetto da parte dell’organismo, potete stare tranquilli.

Il titanio è un materiale ad altissima biocompatibilità, che non provoca nessun fenomeno di rigetto nel tessuto osseo, ne si conoscono allergia al titanio.

Se gli impianti si allentano o si staccano, ciò può essere dovuto ad un sovraccarico del tessuto osseo, o ad un infezione batterica, ma non ad un intolleranza nei confronti del titanio.

 

I costi dell’implantologia dentale

 

I costi variano a discrezione del medico e soprattutto, in base al caso in questione, e partono da un minimo di 1000 euro ad un massimo di 3000 euro, ad impianto o coppie d’impianto.

Molti di voi, giustificatamente, si chiederanno se l’investimento conviene, e se l’impianto ha una durata illimitata o temporanea.

Io posso dirvi che la durata a lungo termine di questi impianti, è oggetto di studio da parte di scienziati da oltre 30 anni, che dai risultati fin’ora ottenuti lasciano supporre, che con un accurata igiene dentale e controlli regolari, l’apparato dentale possa durare anche per tutta la vita.

Infine vorrei lasciarvi con qualche consiglio di cura dei vostri impianti denti. In linea generale, vale la stessa regola che vale peri denti, una buona igiene orale è raccomandabile e da i suoi frutti.