present perfect come si forma

Past simple e Present Perfect

Il PAST SIMPLE (in Italiano: “Passato Prossimo”), descrive solo qualcosa che è avvenuto oppure che è iniziato e finito nel passato.

Ma come andiamo a vedere come si forma sia per i verbi regolari che quelli irregolari:

– Per i verbi regolari il Past Simple si forma aggiungendo “-ed” alla forma base come per esempio “open – opened”;

– Per i verbi che finiscono con una sola “e”, invece, si aggiunge la “d”: “Love – loved”;

– I verbi terminanti in una vocale accentata + una consonante, raddoppiano la consonante finale ed aggiungono “-ed”: “Stop – Stopped” o “Admit – Admitted”;

– Per i verbi terminanti in una vocale + “L”, si raddoppia la “L” e si aggiunge “-ed”: “Travel – Travelled”;

– I verbi che terminano in consonante + “y”, trasformano la “y” in “i” ed aggiungono “-ed”: “Study – Studied”.

Per il PAST SIMPLE dei verbi irregolari invece bisogna imparare la seconda forma del paradigma verbale.

 

USO DEL PAST SIMPLE

 

Come già detto prima il PAST SIMPLE indica un qualcosa di concluso e le espressioni di tempo che solitamente vengono usate con il Past Simple sono:

– AGO (fa):

I went to London one year ago;

– YESTERDAY – LAST WEEK ecc:

I met Jhon yesterday

I saw this film last week

– AT + orario

He arrived at eight a.m.

– IN + anno/stagione/mese

I bought this t-shirt in 2015

– FROM… TO…

I lived in London from 2004 to 2010

– WHEN?

When did you go to Paris?

– FOR (per indicare quanto tempo ho fatto qualcosa nel passato)

I played football for four years

Il PRESENT PERFECT (che è un tempo verbale della lingua Inglese composto), collega il passato al presente. In particolare descrive qualcosa che ha ancora una relazione con il presente.

Il Present Perfect si costruisce con due elementi:

PRESENTE DEL VERBO “HAVE” + PAST PARTICIPLE (Participio passato)

ESEMPIO: I have written / She has visited.

 

USO DEL PRESENT PERFECT

 

Come dicevamo prima il Present Perfect si usa per indicare azioni accadute in un passato indefinito, che continuano nel presente o che hanno ancora conseguenze nel presente.

Molto spesso il present perfect si usa con espressioni di TEMPO INDEFINITO.

Per semplificare la spiegazione possiamo tenere a mente la formula “RED”:

– La “R” sta per RECENT ACTION (Azioni Recenti) e si usa con:

Recently (recentemente);

Lately (ultimamente);

Just (appena);

Already (già);

Yet? (già?);

Not..yet (non ancora);

Today (oggi);

This week / month / year..

– La “E” sta per EXPERIENCES (Esperienze) e si usa per parlare di esperienze fatte o non fatte senza specificare quando. E si usa con:

Ever (mai?);

Never (mai);

Always (sempre);

Once (una volta);

Twice (due volte);

Three times (tre volte);

So far (fin’ora);

It’s the first / second / third time …

– E infine la “D” che sta per DURATION ed indica un’azione che è iniziata nel passato ma che continua ancora nel presente (in Italiano corrisponde ad un verbo al presente) e in questo caso è seguito da:

  1. FOR + Periodo di tempo:

He has studied Italian for 4 years;

  1. SINCE + il momento in cui è iniziata l’azione:

He has studied Italian since 2005.

 

LE FORME DEL PRESENT PERFECT

 

present perfect come si forma– AFFERMATIVA: Soggetto + HAS/HAVE + Participio passato;

– NEGATIVA: Soggetto + HAS/HAVE + NOT + Participio passato;

– INTERROGATIVA: HAS/HAVE + Soggetto + Participio passato.

Per chiedere “da quanto?” o “da quanto tempo? si usa “HOW LONG?”:

How long have you studied English?

How long have you known him?

Quindi per:

– PAST SIMPLE (finito) funziona così:

I saw Erika YESTERDAY;

Sara met Ivan IN 2005;

– PRESENT PERFECT (non finito) funziona così:

I haven’t seen Luca THIS WEEK;

Sara has known Ivan SINCE 2005.

 

Leggi maggiori dettagli sull’uso del present perfect sul sito Inglese Dinamico